Le Foci del Grande Fiume

Il villaggio dei pescatori di Pila è l’ultimo centro abitato che si incontra sull’isola di Ca’ Venier.

Da qui è possibile imbarcarsi per una visita unica nel suo genere tra le lagune del Delta del Po, partendo dalle cavane dei pescatori, vere e proprie palafitte sul fiume, utilizzate per il riparo delle imbarcazioni e degli attrezzi di lavoro.

A fare da sentinella sulla busa Dritta del Po di Pila il faro, non più sulla linea di costa, a testimonianza del continuo mutamento del Delta, rifugio di numerose specie di uccelli che non è raro poter ammirare.

Qui più che altrove il Delta è lasciato libero e il fiume disegna il paesaggio.

Gli argini si abbassano e la vegetazione si fa più rada.

Mentre si naviga tra i canneti ci si può perdere nella laguna del Basson e, giunti all’appuntamento col mare, si possono ammirare scanni e lingue di sabbia sui quali si increspano le onde, certi di ammirare un panorama unico, consapevoli che di lì a qualche mese il fiume e il mare avranno ridisegnato il paesaggio.

Delfini e tartarughe marine salutano spesso chi si avvicina a questo tratto di costa.

Al ritorno, se la marea lo consente, tra il faro e Pila è possibile addentrarsi in quella che un tempo era l’isola della Batteria, centro abitato ora sommerso di cui rimane memoria negli edifici diroccati tra i quali si può leggere la storia di questo territorio.

Add Comment

logo biosfera delta del pologo veneto.eulogo-parco-delta-del-po