Scanni e Lagune del Po delle Tolle

Itinerario consigliato soprattutto nel periodo estivo perché permette una sosta sulle spiagge naturali e incontaminate, dove è possibile anche tuffarsi in sicurezza in acque pulite, che degradano dolcemente verso il mare.

Ci si imbarca presso la spiaggia di Barricata, lido attrezzato e servito anche da una darsena da diporto, dove è possibile noleggiare piccole imbarcazioni.

Da qui partono anche escursioni guidate alla scoperta della foce.

Ripercorrendo a ritroso il letto del fiume, si raggiunge in breve tempo il piccolo centro abitato di Bonelli.

Di fronte all’attracco provinciale si scorgono i resti di un’azienda agricola ora sommersa e i caratteristici silos nei quali veniva immagazzinato il riso.

Prima del piccolo porto di Scardovari ci si può avventurare tra i canneti in direzione del mare per arrivare in direzione nord fino alla Sacca del Canarin, specchio di acqua salmastra dove è praticata la pesca delle vongole.

Se le condizioni del mare lo permettono, una volta usciti dalla foce si può ripercorrere l’itinerario al contrario costeggiando gli scanni fino a raggiungere gli stabilimenti balneari della spiaggia di Barricata.

Sulla lineadell’orizzonte, se il mare è calmo e il cielo terso, si riconoscono gli allevamenti di cozze e non è inusuale veder fluttuare tra le onde qualche delfino.

Add Comment

logo biosfera delta del pologo veneto.eulogo-parco-delta-del-po