Insalata di Lusia IGP

Insalata di Lusia IGP

Consorzio Tutela Insalata di Lusia IGP
Piazza Garibaldi, 6 – 45100 Rovigo
Tel. 0425 426530 / 607024 – fax 0425 426531
E-mail: azienda.mercati@ro.camcom.it

Tel. +39 0425.607024 – Tel. +39 0425.607024
E-mail info@insalatalusia.it

Descrizione

L’orticoltura a Lusia è iniziata nei primi anni del 1900, come attività che produceva per consumo familiare. Lusia e i comuni che la circondano, sono caratterizzati da terreni con strati di sabbia molto spessi, trasportati dalle piene dell’Adige nei secoli precedenti. Terreni fertili e leggeri, e la disponibilità illimitata d’acqua (per la vicinanza al fiume Adige) sono state le basi fondamentali per lo sviluppo dell’orticoltura e in particolar modo della coltivazione dell’insalata.

Da qui i primi tentativi di coltivare ortaggi, da prima per consumo locale, successivamente (dopo la seconda guerra mondiale), con l’avvento dei primi mezzi di trasporto, per fornire altri mercati. Già nel 1933 in quei quaderni compariva la dicitura “latuga” o “salata” che a quell’epoca, come accade ancora tra alcuni produttori d’oggi, era intesa come Lattuga Cappuccia. L’impegno e la tenacia degli agricoltori di Lusia hanno portato ad una rapida espansione dell’orticoltura e sopratutto della coltivazione dell’insalata, anche se non esistono di quei periodi dati statistici certi. La prima documentazione statistica risale agli anni ‘50 e coincide con la fondazione della Centrale Ortofrutticola di Lusia.

L’Insalata di Lusia IGP è un’insalata appartenente alla famiglia Asteracee Lactuca Sativa, e si presenta nelle due varietà: Capitata o Cappuccia e Crispa o Gentile. Varietà Cappuccia ha la foglia compatta e ondulata con margine intero di un colore verde medio brillante soggetto a sensibili variazioni in relazione all’andamento climatico. Varietà Gentile ha la foglia bollosa con margine frastagliato, di colore verde chiaro brillante soggetto a sensibili variazioni in relazione all’andamento climatico. Zona di produzione La zona di produzione dell’Insalata di Lusia IGP ricade all’interno di alcuni comuni della Provincia di Rovigo, quali Lusia, Badia Polesine, Lendinara, Costa di Rovigo, Fratta Polesine, Villanova del Ghebbo, Rovigo e di Padova, quali Barbona, Vescovana e Sant’Urbano, nella Regione Veneto. La commercializzazione Il prodotto è disponibile quasi tutto l’anno.

Tuttavia il periodo ideale per l’acquisto va da marzo a novembre in quanto le condizioni climatiche della zona sono ideali per ottenere un buon prodotto.

Ricette

 

  • Insalata “in saor” su polenta bianco perla e marmellata di cipolle
  • [/trx_list]

    Add Comment

    logo biosfera delta del pologo veneto.eulogo-parco-delta-del-po