Anguilla del Delta del Po

Anguilla del Delta del Po

Gestione Mercato Ittico di Scardovari all’ingrosso.
Via P. Calamandrei, 2 – 45010 Scardovari (RO)
Tel. 0426 89015/6

Cooperativa Pescatori di Pila Mercato Ittico all’ingrosso.
Via Curtatone 48/103 – 45010 Pila – Ca’ Zuliani (RO)
Tel. 0426 387108 – 387186
vendita da lunedì a venerdì ore 14:30 – 16:00

Descrizione:

L’anguilla europea (Anguilla anguilla) è un pesce appartenente alla famiglia delle Anguillidae che cresce bene in acqua dolce e in acqua di mare. Presenta un corpo molto lungo, a sezione rotonda, serpentiforme.

La testa è piccola e la bocca è fornita di robuste mascelle e di piccoli denti acuminati; il dorso e la parte superiore dei fianchi sono di colore scuro, neri o verdastri, il ventre bianco, a volte giallastro. L’anguilla può raggiungere la lunghezza massima di 120 – 130 cm e pesare fino a 2,5 Kg; la femmina di grandi dimensioni prende il nome di capitone. L’anguilla è l’unico pesce allevato di cui non è ancora possibile la riproduzione controllata.

L’allevamento ha quindi inizio a partire dallo stadio di ceca o da quello di ragano, l’anguilla selvatica di 5-50 g pescata in ambiente naturale. Il ciclo riproduttivo dell’anguilla è estremamente complesso e affascinante e per certi versi misterioso. Pochi sanno, infatti, che tutte le anguille che noi vediamo sono nate nel Mar dei Sargassi, l’unico luogo nel quale sembra avvenga la riproduzione; secondo alcuni ittiologi, la riproduzione delle anguille e la deposizione delle uova potrebbe avvenire anche in alcuni altri mari, fra cui il Mediterraneo, ma attualmente le conoscenze sono piuttosto scarse. Gli esemplari che hanno raggiunto la maturità sessuale percorrono migliaia di chilometri per raggiungere il mar dei Sargassi nell’oceano Atlantico dove depongono le uova e muoiono.

Le uova fecondate danno origine a tante piccole larve, i leptocefali, che ripercorrono lo stesso viaggio compiuto dalla madre, arrivando in Europa dopo circa 3 anni allo stadio di ceche, dall’aspetto di piccole anguille. Successivamente risalgono i corsi dei fiumi, subendo ulteriori mutazioni, come la pigmentazione della pelle e l’aumento di peso. Nel mar Adriatico la risalita ha luogo nei mesi di febbraio e marzo e porta l’anguilla a colonizzare tutti i principali fiumi e numerosissime acque secondarie. Dopo 9 anni per il maschio e 12 per la femmina, le anguille raggiungono la maturità sessuale e ricomincia quindi il ciclo riproduttivo.

Un aspetto preoccupante riguarda la riduzione del quadro distributivo della specie: l’anguilla europea è infatti indicata come una specie a rischio di estinzione ed è soggetta al Regolamento Europeo del Consiglio n. 1100/2007, per la tutela e lo sfruttamento sostenibile. L’anguilla marinata, un prodotto della tradizione La marinatura con aceto è una delle tecniche di conservazione degli alimenti più nota e più antica. Zona di produzione L’anguilla viene allevata nelle valli del Delta del Po Veneto; è comune in molti corsi d’acqua ma con popolazioni spesso numericamente ridotte.

La commercializzazione

La prima commercializzazione delle anguille catturate dai pescatori locali avviene nei tre mercati ittici di Pila, Scardovari e Porto Viro. L’anguilla marinata si trova in commercio, nei mesi che precedono il periodo natalizio, nelle gastronomie specializzate, nei mercati rionali e nei punti vendita della grande distribuzione organizzata nell’area del Delta del Po Veneto. Si consiglia di consumare l’anguilla da gennaio a marzo e da ottobre a dicembre.

Ricette

 

Add Comment

logo biosfera delta del pologo veneto.eulogo-parco-delta-del-po