Pesce azzurro

Pesce azzurro

Gestione Mercato Ittico di Scardovari all’ingrosso.
Via P. Calamandrei, 2 – 45010 Scardovari (RO)
Tel. 0426 89015/6

Cooperativa Pescatori di Pila Mercato Ittico all’ingrosso.
Via Curtatone 48/103 – 45010 Pila – Ca’ Zuliani (RO)
Tel. 0426 387108 – 387186
vendita da lunedì a venerdì ore 14:30 – 16:00

Tel. +39 0426.387108 – Tel. +39 0426.631091

Descrizione:

Il “pesce azzurro” è una denominazio­ne di uso generale e non corrisponde a un gruppo scientificamente definito di specie. Si definiscono azzurri quei pesci dalla colorazione dorsale blu scuro e ventrale argentea. General­mente abbondano nei nostri mari e questa prerogativa li rende decisa­mente economici. Il pesce azzurro ha grassi simili a quelli vegetali, caratterizzati cioè prevalen­temente da composti “insaturi”, in particolare quelli della serie omega 3, importanti per lo sviluppo cerebra­le e protettori per cuore e arterie.

Di questa prerogativa sono privi i gras­si degli animali di terra, più ricchi di composti “saturi” che, al contrario, se consumati in eccesso, possono facili­tare l’insorgenza di alcune malattie, spesso favorite da una vita sedentaria e da una dieta poco equilibrata, ricca di calorie e colesterolo. Quest’ultimo, invece, è contenuto solo in modeste quantità, salvo poche eccezioni, nei prodotti ittici. Il pesce fresco (ricono­scibile dall’occhio vivo, la pelle bril­lante e le branchie rosse), è capace di fornire un buon apporto di vitamine (E e B) e sali minerali (selenio, fosforo, fluoro e iodio).

Le carni sono gustose, molto apprez­zate. Zona di produzione Il pesce azzurro e in particolar modo l’acciuga è molto pescata nel mare an­tistante le lagune del Polesine (il mer­cato più importante è quello di Pila) e si distingue dalla sarda perché più al­lungata e con pelle liscia sul ventre. E’ specie di primaria importanza per l’in­dustria conserviera. Viene trasformata anche in pasta (pasta d’acciughe) uti­lizzata in cucina. La commercializzazione

E’ pescata in mare a strascico con le reti volanti e con la saccaleva (cian­ciolo) durante la notte. Commercia­lizzata fresca, congelata, sotto sale e sott’olio. Il periodo più adatto alla pesca ed al consumo va da aprile a novembre.

Ricette

 

Add Comment

logo biosfera delta del pologo veneto.eulogo-parco-delta-del-po