Vongola verace del Polesine

Vongola verace del Polesine

Consorzio Cooperative Pescatori del Polesine – Organizzazione di Produttori Soc. Coop. A r.l.
Via della Sacca, 11 – 45010 Scardovari (RO)
Tel. +39 0426 389226 – fax +39 0426 389148
E-mail: consorzio@consorzioscardovari.it
Web: www.scardovari.org

Vendita al dettaglio
Spaccio dello stabulario
Via della Sacca 11 – 45010 Scardovari (RO)
www.scardovari.org
da lunedì a venerdì ore 09:00 | 12:00 – 14:00 | 17:00
luglio – agosto – settembre anche il sabato dalle 09:00 alle 12:00

Tel. +39 0426.389226

Descrizione

Appartenente alla famiglia delle Veneridae (Veneridi), la vongola vera­ce del Polesine è un mollusco caratte­rizzato da conchiglia di forma ovaloi­de, leggermente troncata nella parte posteriore, con valve solcate da stria­ture radiali che si incrociano con solchi concentrici di accrescimento ben evi­denti. Misura una larghezza variabile di 4-6 cm. L’esemplare di maggiore lunghezza finora segnalato (83 mm) è stato pescato nella Sacca di Goro (FE) ed è conservato presso la collezione didattica del Dipartimento di Biologia ed Evoluzione dell’Università di Ferra­ra. La taglia minima di legge è identifi­cata nella lunghezza di 25 mm.

La colorazione esterna della conchi­glia è generalmente biancastra o bru­no chiara, talvolta giallastra, con pre­senza di macchie e striature più scure. La polpa appare turgida, abbondante per quasi tutto il periodo dell’anno. La superficie interna della valva è di solito biancastra, talvolta giallina, con porzioni violacee. La vongola verace è una specie che sopporta brevi periodi di emersione e forma quindi fitte colonie che dai li­velli inferiori di marea scendono fino a diversi metri di profondità. Si riproduce generalmente in luglio-agosto, la specie ha sessi separati, la fecondazione avviene in acqua dove viene emesso il seme. Successivamen­te si ha la formazione di larve plantoni­che. Una volta liberate, esse fluttuano nell’acqua finché trovano un substrato ideale su cui insediarsi.

La vongola ha carni molto magre e fornisce una discreta quantità di pro­teine e un elevato apporto di fosforo, ferro e vitamina A. Viene consumata sia cruda che cotta, come base per su­ghi o come ingrediente per le insalate di pesce. Zona di produzione La sacche e lagune polesane comprese tra il Po di Maistra ed il Po di Goro (FE). Si alleva nelle lagune del Polesine che ricadono nei Comuni di Rosolina, Por­to Viro e Porto Tolle per un totale di circa 5300 ettari, all’interno del Parco del Delta del Po. Queste aree sono di­vise dal mare da un lembo di sabbia denominato scanno.

Le vongole ven­gono prodotte tra la terra ferma e lo scanno nelle zone ove la circolazione dell’acqua è abbondante. Introdotta in Italia agli inizi degli anni ’80 ha mostrato un prodigioso adat­tamento alle acque lagunari dell’alto Adriatico. L’Italia è il primo produttore europeo. La commercializzazione E’ commercializzata fresca e surgelata. Reperibile presso i mercati ittici della zona polesana durante tutto l’anno. La pesca si svolge nell’arco dei 12 mesi, toccando i punti di maggior pro­duzione nel periodo natalizio, pasqua­le e durante il mese di Agosto.

Ricette

 

Add Comment

logo biosfera delta del pologo veneto.eulogo-parco-delta-del-po